opere: l'anima del corpo

biografia

Betty Colombo

Classe 1975, è una fotoreporter che lavora con le principali testate italiane occupandosi prevalentemente di reportage di viaggio e attualità. 

Il primo incontro con la macchina fotografica è stato a 14 anni per sfuggire alla noia di una cerimonia. Da quel momento in poi la fotografia è diventata il suo mondo.

In più di vent’anni di carriera ha avuto la fortuna di assistere Helmut Newton e di lavorare per brand quali L’Orèal Paris, Yves Saint Lauren e Corneliani. La sua tesi di laurea porta il titolo “Caos, Ordine e Paradosso” e le è valsa un premio dell’Agenzia D’Ars per la ricerca sul frattalismo nell’arte. Ha realizzato immagini premiate da Absolut Vodka, Pernod Fils e Swatch oltre che un video sulle donne acidificate per Amnesty International, in seguito portato alla Biennale d’Arte di Ankara; il Centro Pompidou di Parigi e il Museo d’Arte Moderna di Stoccolma hanno acquisito sue installazioni fotografiche. Ha inoltre ripreso le realizzazioni aerospaziali presso l’ALTEC, nel progetto dedicato a Marte. Da 10 anni collabora con diversi chirurghi per realizzare immagini che raccontino la ricostruzione dei corpi umani in sala operatoria. È Ambassador italiana di “Save The Planet” e dell’Associazione Interplast Italy che porta la chirurgia plastica ricostruttiva nei Paesi del Terzo Mondo. A marzo 2020 è stata ospite della Biennale Europea di Fotografia Femminile, portando una conferenza sulla sua carriera di fotogiornalista e una mostra personale dal titolo “La Riparazione”.

È testimonial Canon dal 2018.